Da istituzioni culturali a progetti diffusi sul territorio

Condividi
Stampa
Invia

Rafforzare la reputazione del Nord Ovest come insieme di luoghi di produzione culturale di eccellenza a livello nazionale e internazionale è un obiettivo storico della Compagnia di San Paolo, perseguito nel 2018 attraverso l’elaborazione di strategie di sistema a partire dalle istituzioni culturali di rilievo nella governance delle quali la Compagnia ha voce in capitolo (Enti partecipati).

Nel 2018 vengono potenziate le connessioni tra bandi, progetti dedicati a specifici poli culturali – a partire dal sistema metropolitano). 

Per quanto riguarda le azioni diffuse sui territori di Piemonte e Liguria si vuole operare attraverso: bandi tematici di restauro per la salvaguardia di beni di valore storico e identitario; bandi per progettualità di valorizzazione dei “luoghi della cultura” (non solo per favorire l’utilizzo dei beni ma per trasformarli in spazi utili per la comunità e risorse per lo sviluppo).
Per i centri storici di Torino e Genova prosegue l’impegno per sostenere in modo selettivo i cantieri di restauro.

Prosegue il lavoro, in relazione con la Fondazione per la Scuola , sul tema dell’educazione alle pratiche culturali, per rafforzare la connessione tra sistema scolastico e comparto culturale.

Un buon punto di raccordo tra formazione, patrimonio culturale e società è il sistema delle biblioteche e degli archivi , su cui la Compagnia opera per rafforzarne il ruolo di presìdi culturali, coinvolti nei processi sociali ed educativi.  

Nel 2018 si approda a un progetto organico, di natura inter-settoriale, per riprogettare e sostenere biblioteche e archivi nel loro processo di trasformazione collegato all’affermarsi del paradigma digitale nella sfera della cultura e della informazione.